junews-juventus-inzaghi-simone-lazio-allenatore-conferenza-stampa
LaPresse

INZAGHI CONFERENZA STAMPA – Alla vigilia di Juventus-Lazio, gara valida per la 26esima giornata di campionato, Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa per presentare la sfida dello Stadium.

Una partita che vale una parte di qualificazione alla prossima Champions League?

“La partita di domani viene nel momento giusto, abbiamo defezioni sia noi che loro. Sarà decisiva per la classifica, viene dopo un ko inaspettato a Bologna, dobbiamo tenere testa a questa Juve e fare la partita perfetta”.

Gli undici della Lazio

“Abbiamo provato alternative in questi giorni, abbiamo difficoltà oggettive dietro. Farò qualche modifica, abbiamo provato qualcosina ma vedremo domani, deciderò con molta tranquillità”.

L’aspetto psicologico

“Sapevamo che noi e l’Atalanta siamo le squadre che provano a rimanere aggrappate al carro. Abbiamo perso terreno, ma penso che questa pausa contro il Torino ci sia servita, soprattutto per analizzare dove siamo mancati. Col Bologna, dopo aver approcciato bene, abbiamo subito due episodi negativi e non abbiamo reagito da squadra”.

La situazione di Immobile

“Era molto dispiaciuto dopo il rigore di Bologna, si sentiva in colpa, ma succede a tutti, anche ai più grandi. L’ho visto lavorare nel migliore dei modi, da domani tornerà al meglio”.

La preparazione in vista della sfida con la Juventus

“La conosciamo, sono anni che facciamo sfide e finali, sempre gare belle e abbiamo sempre pensato al campo. Sarà così anche domani. Impostare la gara a tavolino è impossibile, ci saranno momenti in cui saremo più alti, altri in cui sapremo difenderci. La partita sarà fatta di momenti, decisiva negli episodi”.

L’atteggiamento della Lazio per domani

“Sappiamo che dobbiamo essere perfetti, sarà una partita molto difficile, ma abbiamo sempre dimostrato di sapercela giocare nel modo giusto. Non voglio vedere che gli episodi negativi ci condizionino. La Juve è ottima, gioca un ottimo calcio, molto ben allenata. Sarà importante nonostante manchino tante gare alla fine”.

La fatica a trovare le vie del gol

“Siamo una squadra che viene da 18 o 19 partite in cui ha segnato sempre. Probabilmente, come ho detto, Bologna è stata una partita in cui difficilmente avremmo segnato”.

Rispondi