Gudmundsson, accusato di violenza sessuale: aperto il caso

Tempo di lettura: < 1 minuto

GUDMUNDSSON VIOLENZA - Uno dei principali obiettivi della Juventus, Albert Gudmundsson, è accusato di violenza sessuale. Aperto il caso su di lui

La Procura della Repubblica in Islanda apre il caso su Gudmundsson

Albert Gudmundsson è uno dei principali obiettivi per la sessione di calciomercato estivo della Juventus. Eppure stato coinvolto in un caso molto delicato. Secondo quanto riportato da Fanpage.it infatti, il calciatore del Genoa è stato accusato di violenza sessuale da una donna. La Procura della Repubblica in Islanda ha aperto il caso. Il pubblico ministero ha emesso un atto d'accusa, il quale potrebbe portare ad una condanna e ad almeno un anno di reclusione per l'islandese. In precedenza, Gudmundsson era già stato sospeso dalla Nazionale per questo motivo.

I fatti

Nel mese di agosto, è emersa una vicenda in cui una donna ha denunciato il giocatore per averla molestata sessualmente. Il caso è stato considerato molto grave, tanto che la presidentessa della federazione calcistica ha adottato provvedimenti immediati. il giocatore è stato successivamente escluso dalla squadra islandese, in quanto la federazione non permette ad un giocatore di partecipare agli allenamenti o alle partite se c'è un'indagine in corso contro di lui. 

Cosa rischia

Il Codice penale islandese riguardo ai reati sessuali, nell'articolo 194, afferma che chi ha rapporti sessuali senza il consenso di un'altra persona è colpevole di stupro e può essere condannato a un minimo di un anno fino ad un massimo di sedici anni di reclusione

Giuntoli, la priorità per il calciomercato sono le cessioni

Tempo di lettura: < 1 minuto

GIUNTOLI CALCIOMERCATO CESSIONI - Il calciomercato estivo è alle porte. Ma per Giuntoli la priorità sono le cessioni della Juventus

Juventus, per comprare servono le cessioni

Il calciomercato estivo è alle porte e la Juventus è pronta per preparare la squadra 2024-25. Come spiega Sportmediaset, la priorità di Cristiano Giuntoli sono le cessioni, passaggio fondamentale per la costruzione della nuova Juventus. La rosa deve essere adattarla al nuovo allenatore Thiago Motta, ma ci sarà un budget ridotto. Matías Soulé rientrerà dal Frosinone e potrebbe garantire milioni preziosi alla Vecchia Signora, così come Huijsen e Barrenechea. Nella attuale rosa invece, sono diversi i big che si cercherà di piazzare come Szczęsny, Kostic, Milik e Kean.

Calciomercato Juve, Giuntoli a lavoro per l'esterno d'attacco

Tempo di lettura: < 1 minuto

JUVENTUS CALCIOMERCATO - Si avvicinala sessione di calciomercato estiva. Giuntoli è da tempo a lavoro per la Juventus 2024-25. In lista 3 nomi per l'esterno d'attacco

Tre giocatori per un esterno d'attacco

Il calciomercato estivo è alle porte. La Juventus, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, starebbe lavorando all'acquisto di un esterno d'attacco. Tra i principali nomi in lista resta Mason Greenwood, che rientrerà allo United dopo il prestito al Getafe. Sul taccuino di Giuntoli ci sarebbero anche 2 punte del Sassuolo: il francese classe 1998 Armand Laurientè e Domenico Berardi, attualmente fermo ai box per infortunio.

Zhegrova, c'è un altro esterno sulla lista di Giuntoli

Tempo di lettura: < 1 minuto

ZHEGROVA JUVENTUS CALCIOMERCATO - La Juventus ha segnato sulla sua lista di nomi per il prossimo calciomercato anche quello dell'esterno kosovaro del Lille Edon Zhegrova.

La Juve segue Zhegrova del Lille

Come riporta La Gazzetta dello Sport la Juventus sta ponendo le basi per il primo e vero mercato di Cristiano Giuntoli da direttore sportivo juventino. Uno dei reparti che potrebbe subire più mutazioni per la prossima stagioni è proprio quello che riguarda gli esterni di centrocampo. Filip Kostic potrebbe infatti lasciare la Juventus dopo un'annata decisamente insufficiente, mentre Iling Jr è sempre osservato da club inglesi e i ricavi da una sua possibile cessione potrebbero tornare davvero utili alla Juventus.

Si vocifera da tempo la possibilità dell'arrivo di Mason Greenwood sulle fasce bianconere. Il quotidiano sportivo però oggi ha rilasciato un altro nome: Edon Zhegrova. Esterno di centrocampo offensivo che a Lille, a 25 anni, sta vivendo una grande stagione e si sta consacrando. Infatti i gol in stagione sono già 11 mentre gli assist 9.

Calciomercato Juventus, su Chiesa non solo la Roma

Tempo di lettura: < 1 minuto

CHIESA CALCIOMERCATO JUVENTUS - Il futuro di Federico Chiesa alla Juventus sembra in bilico. Si parla di rinnovo ma ancora non sarebbero stati fatti passi concreti. Intanto si moltiplicano le voci di club nazionali e non interessati al profilo dell'ex Fiorentina.

Calciomercato Juventus, non solo la Roma su Chiesa

Un perno della Juventus, ma forse non più così tanto. Come riporta il Corriere dello Sport, Conte vorrebbe Chiesa al Napoli, visto anche l'interesse dei bianconeri per Di Lorenzo. L'ex Fiorentina viene valutato 50 milioni ed ha un contratto in scadenza nel 2025. Nonostante il ragazzo stia trattando con il club per un rinnovo, il futuro tecnico Thiago Motta non si opporrebbe all'eventuale cessione. Sul classe '97 rimane anche la Roma di De Rossi.

Juventus, Allegri tratta ancora per l'uscita: le sue parole

Tempo di lettura: < 1 minuto

ALLEGRI JUVENTUS - A pochi giorni dalla separazione di Allegri con la Juventus, l'ex allenatore torna a parlare dei bianconeri e del divorzio

Juventus-Allegri, rapporto ancora in bilico

Sono passati pochi giorni da quando la Juventus ha esonerato il suo allenatore. Massimiliano Allegri. L'ex mister è però tornato a parlare del divorzio in un video collegamento durante la conferenza stampa di presentazione della nuova campagna Informateen in corso al Coni. Ecco le sue parole:

"Più stiamo addosso ai ragazzi, più informazioni gli diamo e più probabilità avranno di condurre un’ottima vita». Ora tutto è in mano agli avvocati

Calciomercato Juve, in cima la lista c'è Koopmeiners: pronto un piano B

Tempo di lettura: 3 minuti

KOOPMEINERS JUVENTUS CALCIOMERCATO - Nononstante i nuovi nomi arrivati sulla scrivania di Giuntoli per rinforzare il centrocampo bianconero, il ds non avrebbe abbandonato il vecchio pallino Teun Koopmeiners. Anzi, gioiello di proprietà dell'Atalanta è in cima alla lista dei bianconeri. La Vecchia Signora sarebbe disposta a cedere tre giocatori per averlo. Ma è pronto un piano B

Pronte tre cessioni per Koopmeniers

Ultimi aggiornamenti

Come riferisce la Stampa, se non dovesse andare in porto l'affare Koopmeiners, la Juve rilancerebbe con forza per l'islandese Gudmundsson, gioiello del Genoa e proverebbe anche per Khéphren Thuram, fratello di Macus, per rinforzare la mediana. 

Stando a quanto riporta La Gazzetta dello Sport in data odierna, 26 maggio 2024, il piano della Juventus sarebbe quello di offrire all'Atalanta 40 milioni di euro più la contropartita tecnica di un giovane, ovvero uno tra: Soulé, Iling Jr, Huijsen e Nonge.

La Gazzetta dello Sport oggi spiega come Koopmeiners avrebbe dichiaratamente dato la sua preferenza alla Juventus in caso di cessione da parte dell'Atalanta. Per Giuntoli infatti rimane in cima alla lista dei desideri per la sessione di calciomercato estivo. La prossima settimana l’agente del centrocampista, Bart Baving, dovrebbe venire in Italia per seguire la semifinale della Dea, mentre il ds bianconeri aspetta la matematica qualificazione alla prossima Champions. Il prezzo di vendita però si aggira sempre intorno ai 60 milioni din euro.

Secondo Sportmediaset, l'Atalanta avrebbe fissato il prezzo di Koopmeiners e non sarebbe intenzionata a fare sconti. La cifra di partenza per i nerazzurri è di cinquanta milioni di euro.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, la Juventus dopo il summit di ieri è sempre più convinta di fare un tentativo per portare il centrocampista olandese alla corte di Allegri. Operazione complicata, non semplice per costi e per intavolare la trattativa con la Dea che in estate ha rifiutato 48 milioni del Napoli. E nonostante la volontà dei nerazzurri di provare a dare vita a un'asta per l'olandese, la Juventus sarebbe provanta a farsi avanti con un'offerta da 40 miolioni per assicurarsi il centrocampista a giugno. Lo riporta Sky Sport.

Il piano di Giuntoli, ecco chi può fare spazio a Koopmeiners

Secondo il quotidiano Giuntoli volati a Londra in quel blitz ha sorpresa ha parlato con molti club di premier non solo per Vlahovic come si diceva, ma anche per i giovani talenti della Juventus. Infatti per far posta al centrocampista dell'Atalanta potrebbero partire Iling-Junior, Soulé o Kean. Non partiranno tutti e tre ma almeno due, le loro valutazioni si aggirano intorno ai:

Tutti e tre sarebbero monitorati da club di Premier League disposti ad avvicinare le cifre richieste. A queste cessioni potrebbe poi andarsi ad aggiungere quella di Arthur che dovrebbe essere riscattato dalla Fiorentina.

Attenzione alla concorrenza

L'Atalanta non è molto propensa a far partire Koopmeiners e per farlo vorrebbe almeno ricavarne il massimo possibile. Per Giuntoli bloccare l'olandese non sarà facile, dal momento che, scrive TuttoSport, alla finestra ci sarebbero anche Tottenham e Manchester United, per non parlare del Liverpool che sembra essere il club in pole.

L'Atalanta non ha bisogno di fare cassa: ecco la cifra richiesta

Secondo quanto riporta Calciomercato.com, l'Atalanta ha fatto capire che non ha bisogno di cedere giocatori per fare cassa. Infatti Koopmeiners andrà via solo per offerte superiori a 60 milioni di euro. Tutti i club interessati sono avvisati. L'obiettivo della Dea sarebbe quello di fiaccare la volontà dei bianconeri per poter cedere il centrocampista all'esterno e non a dirette rivali.

Ma ci potrebbe essere un'apertura da parte dei nerazzurri. Stando a TuttoSport la Dea potrebbe favorire la Juventus, se i biaconeri aggiungessero come contropartita il profilo di Fabio Miretti oppure Soulé, oppure ancora Huijsen. Inoltre, scrive La Gazzetta dello Sport, l'Atalana potrebbe decidere di lasciare andare Koopmeiners per investire su James Jordan. È certo, come dichiarato dallo stesso presidente Antonio Percassi, che i bergamaschi non lasceranno andare l'olandese a meno di essere certi di aver trovato una valida alternativa da portare in nerazzurro.

Calciomercato Juve, Giuntoli pensa a Di Lorenzo: un terzino da Motta

Tempo di lettura: < 1 minuto

CALCIOMERCATO JUVENTUS DI LORENZO - Il capitano del Napoli, Giovanni Di Lorenzo, è finito nel mirino della Juventus, Potrebbe dire addio agli azzurri nonostante il contratto fino al 2028

Di Lorenzo potrebbe dire addio al Napoli

Si avvicina il calciomercato estivo. E c'è anche la Juventus ad interessarsi al caso Giovanni Di Lorenzo. Tra il capitano ed il suo Napoli potrebbe finire tra qualche giorno. Un anno fa, durante i festeggiamenti dello Scudetto era impensabile. Come riporta Tuttosport, dopo la coppa, per il ragazzo era arrivato anche il rinnovo del contratto fino al 2028 con ritocco dell’ingaggio attuali 3,5 milioni a stagione. Ma ora la sua volontà è un'altra, comunicata in settimana al neo direttore sportivo azzurro Giovanni Manna. In casa Napoli ora si teme che a sedurre il capitano possano esserci delle italiane. Come ad esempio Cristiano Giuntoli, d.t della Juventus.

Il ds bianconero, nel caso si creasse l'opportunità, potrebbe trovarsi in vantaggio rispetto ai colleghi di Milan e Inter altrettatto interessati stando a quanto si dice. Tuttosport, infatti, ricorda i buoni rapporti che intercorrono tra Giuntoli e Giuffredi, agente del giocatore.

Juventus, prime pagine quotidiani sportivi oggi - 28 maggio

Tempo di lettura: < 1 minuto

PRIME PAGINE QUOTIDIANI SPORTIVI OGGI 28 MAGGIO - Martedì 28 maggio. Ecco di seguito i titoli di oggi sulla Juventus e le prime pagine dei maggiori quotidiani sportivi in edicola oggi.

Le prime pagine dei maggiori quotidiani sportivi

Prima pagina Gazzetta dello Sport

Prima pagina Tuttosport

Prima pagina Corriere dello Sport

Alex Sandro, il saluto al mondo Juve in una commovente lettera

Tempo di lettura: 2 minuti

ALEX SANDRO JUVENTUS LETTERA - La Juventus sul proprio sito ha pubblicato una bella e commovente lettera scritta da Alex Sandro. Il giocatore brasiliano ha voluto salutare in questo bel modo tutto il mondo Juve, dai compagni, alla società e, ovviamente, tutti i tifosi.

La lettera di Alex Sandro per slautare la Juve

"C’è una parola che racchiude quello che la Juventus è per me: famiglia.

Sono sicuro che lascerò tanto… È difficile parlare solamente di calcio, ho anche due bimbe che sono cresciute qui, che sono juventine, che vogliono indossare tutti i giorni maglie bianconere e che quando le porto a scuola non vogliono ascoltare Baby Shark ma vogliono veramente sentire l’inno della Juventus.

Le emozioni sono cominciate presto, da quando mi è arrivata la proposta della Juventus: già in quel caso sono rimasto colpito nel sapere che una squadra con tanta storia, dove sono passati tanti idoli, miei idoli, voleva me.

Poi la preparazione per l’arrivo a Torino con le telefonate con le persone che avevano già giocato in questo Club e le informazioni che chiedevo: tutti mi menzionavano sempre la parola famiglia. Non si soffermavano solamente sui trofei, sulle vittorie, ma parlavano sempre di amicizia. Ed è quello che mi ha toccato di più. Ciò che ricerco, ciò che metto sempre al primo posto nella mia vita, è il concetto di famiglia.

Ricordo i primi allenamenti, i primi abbracci dei compagni. Parlavo ancora poco italiano ma c’erano i giocatori brasiliani che mi hanno aiutato tantissimo: Neto, Rubinho, Hernanes… Poi è arrivato Cuadrado che è un grande amico che porterò sempre nel cuore, Dybala… Ringrazio tutte le persone della Juventus con cui ho lavorato, Presidenti, direttori, allenatori e tutti gli staff: avete fatto parte della storia della mia vita e avrete sempre spazio nel mio cuore.

Ricordo la prima prima partita: contro l’Udinese in casa (23 agosto 2015 n.d.r.), ero in panchina. Lì ho capito cos’è la Juve, quanto i tifosi vogliono la vittoria. Abbiamo perso e lì ho cominciato a sentire la pressione di giocare per la Juventus. Però questa pressione è ciò che più mi piace, qui tutti, dai tifosi a chi lavora per questo Club, vogliono il meglio. E questo fa crescere come calciatore e come persona.

Io sono cresciuto tantissimo. Sono contento che l’Alex felice, allegro, con ambizione che è arrivato nove anni fa, è lo stesso che adesso va via. Sono orgoglioso di me stesso, di quello che ho fatto. Ringrazio tutti coloro che mi hanno aiutato ad arrivare dove sono arrivato.

I ricordi dolci sono tanti: trofei, finali. Abbiamo fatto un bel viaggio fino alle finali di Champions League… Però anche i momenti complicati ci hanno insegnato tanto. L’anno della pandemia è stato difficilissimo, abbiamo provato ad aiutare gli altri a passare delle ore più leggère. Ho conosciuto tante vite e di questo sono grato.

Grazie a tutti i calciatori perché sono diventati amici, famiglia.

È difficile trovare le parole per dire tutto quello che vorrei dire alla Juventus.

Desidero ringraziare per tutti i momenti passati insieme, per me, per la mia famiglia, per i miei amici. Sono diventati tutti juventini. Nel mio cuore ci sarà sempre uno spazio grande per tutti voi che avete passato questi momenti con me.

La storia della Juventus sarà sempre importante, il Fino alla fine è nel cuore, nel sangue, nell’anima. Così come volere sempre il meglio.

Non so ancora dove sarò ma vorrò sempre il bene della Juventus. È stato un viaggio fantastico. Quando ricorderò e parlerò di questo percorso di vita, i miei occhi saranno sempre lucidi come lo sono ora. Vi auguro il meglio.

Alex."