junews-esultanza-juventus-dinamo-kiev
LaPresse

PAGELLE JUVENTUS DINAMO KIEV – La Juventus batte la Dinamo Kiev per 3-0, nella quinta giornata dei gironi di Champions League. I bianconeri, già qualificati per il prossimo turno, si riprendono dopo il deludente pareggio in campionato contro il Benevento. Nel primo tempo, apre le marcature Federico Chiesa con la sua prima di marca juventina. Nella ripresa, prima Cristiano Ronaldo e poi Alvaro Morata chiudono la pratica. Queste le pagelle della Juventus.

Le pagelle di Juventus Dinamo Kiev

Szczesny 7 – In una serata che potrebbe essere poco complicata, il polacco deve dire due volte la sua per salvare la Juventus dall’1-1. Una volta nel primo tempo, con una super uscita a murare l’attaccante degli ucraini, una nella ripresa con un bel riflesso su un cross insidioso. 

Demiral 6 – Il turco torna in campo dopo il lieve infortunio che lo aveva tenuto fuori nelle ultime partite. Sempre pronto quando c’è da metterci il piede. Dal 68’ Dragusin 6 – Esordio in Champions League per il classe 2002 bianconero. Entra in campo senza paura e si gode la serata.

De Ligt 6,5 – L’attacco della Dinamo Kiev non sarà grandissima roba, ma l’olandese mostra sempre la sua consueta e maestosa sicurezza. 

Bonucci 6 – Anche per lui rientro in campo dopo un infortunio. Partita senza acuti né errori. Dal 62’ Danilo 6 – Una mezzora ordinata per il brasiliano.

Chiesa 7,5 – Serata delle prime volte per l’esterno bianconero. Primo gol con la maglia della Juventus e, soprattutto, primo gol in carriera in Champions League. Entra nell’azione del 2-0 e poi regala a Morata l’assist per il tris. Il migliore in campo e Pirlo finalmente si gode le prestazioni del suo esterno. Dal 76’ Kulusevski s.v. 

McKennie 6,5 – Potrebbe sembrare un “semplice” centrocampista di quantità, e infatti quando c’è da affondare il tackle non si tira indietro. Ma l’americano sa rendersi pericoloso anche in avanti con una grande capacità di inserimento. 

Bentancur 6 – È ancora alla ricerca della forma migliore, ma almeno questa volta non commette errori e si limita all’ordinario. Dal 76’ Arthur s.v. 

Alex Sandro 6,5 – È il suo l’assist dell’1-0 di Chiesa: un bel cross dalla sinistra al bacio per la testa del compagno. Sembra aver ritrovato spolvero sulla fascia sinistra e la Juventus ne beneficia.  

Ramsey 6 – Il gallese serve a Pirlo. È l’uomo che fa da collante tra il centrocampo e l’attacco e contro la Dinamo si vede tutta la sua utilità in mezzo al campo. Dal 62’ Bernardeschi 6 – Alcune buone iniziative per il numero 33 bianconero, che sembra rinato dopo il rientro dalla Nazionale.

Morata 7 – Sei gol in cinque partite di Champions League. In neanche un girone, lo spagnolo raggiunge il suo record in una stagione Europea. Un gol da attaccante vero, ma anche di grande tecnica con i tre tocchi che gli servono per mettere a sedere mezza difesa ucraina. La spalla ideale per Cristiano Ronaldo. 

Cristiano Ronaldo 7 – In campo c’è lui e la Juventus vince 3-0. Un caso? Forse no. Il portoghese riesce a dare sicurezza a tutta la squadra. E contro la Dinamo Kiev raggiunge quota 750 gol in carriera. Numeri stratosferici, per un fuoriclasse stratosferico.

Rispondi