Sassuolo, Raspadori: "Ieri ero malato di Inter, oggi sogno un gol alla Juve..."

14 Luglio 2020
- Di
Redazione JN
Tempo di lettura: < 1 minuto

SASSUOLO RASPADORI JUVENTUS - Giacomo Raspadori, il giovanissimo attaccante del Sassuolo andato in gol all'esordio dal primo minuto contro la Lazio all'Olimpico, è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport. Ecco le sue parole.

Raspadori sulla sua crescita

"Devo ringraziare De Zerbi che ha sempre avuto fiducia. E prima tutti i responsabili delle giovanili. La squadra mi ha aiutato in questo percorso di crescita. In questi mesi ho imparato da tutti. Da Ciccio Caputo, Boga e Berardi. Allenarsi con loro è stato un arricchimento. E in campo mi trovo a mio agio. Il paragone con Berardi mi riempie d’orgoglio, ma siamo diversi".

Sulla sua fede calcistica

"A 10 anni ero malato di Inter, con Eto’o idolo. Dopo il Triplete ho scelto il nero-verde..."

Sulle offerte di mercato

"Ho preferito restare per imparare. Per raggiungere il mio obiettivo con il Sassuolo: conquistarmi un posto in A. A 14 anni avevo offerte da Inter, Milan e Roma. Dopo una cena coi genitori scelsi di restare".

Su Sassuolo-Juventus

"Un gol alla Juve? Intanto vediamo se gioco, ma è bello sognare".

© Copyright - Junews.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram