junews-juventus-the-super-league-logo
Screenshot tratto da www.thesuperleague.it

SUPER LEAGUE INFANTINO – Si è fatt un gran parlare, nei giorni scorsi, di possibili sanzioni per i club, tra cui la Juve, aderenti al progetto – poi tramontato in 48 ore – della Super League. Al partito dei giustizialisti – che vorrebbero o avrebbero voluto addiriturra penalizzazioni in classifica od esclusione dalle Coppe – non si iscrive certo Gianni Infantino, il Presidente della FIFA. Che anzi getta acqua sul fuoco delle polemiche nel corso di un’intervista rilasciata a L’Equipe. Ecco le sue parole.

Infantino sulle possibili sanzioni ai club della Super League

“Sono sempre per il dialogo e bisogna stare attenti alle conseguenze di eventuali sanzioni. Certe sanzioni potrebbero avere conseguenze importanti e poi bisognerebbe prendersene la responsabilità. C’è da capire di che provvedimenti si parli, sento dire che bisogna punire i club, ma questo potrebbe voler dire castigare anche i calciatori, gli allenatori e i tifosi delle società coinvolte che non hanno nulla a che spartire con il progetto della Super League. E’ compito delle istituzionali nazionali, poi dell’UEFA e quindi della FIFA, prendere le decisioni opportune. Io, anche nelle situazioni più delicate, sono per il dialogo e non per i conflitti. Dobbiamo evitare di parlare di guerra quando si parla di calcio, soprattutto in un momento come questo in cui tutto il mondo fa i conti con una pandemia senza precedenti. Possiamo discutere di nuove idee, per questo la porta della Fifa sarà sempre aperta, ma a patto che ci sia rispetto per le istituzioni e per i valori che fanno del calcio lo sport più popolare del mondo. Non si doveva arrivare al punto che abbiamo toccato qualche giorno fa, abbiamo sfiorato una scissione con conseguenze imprevedibili e negativi per il nostro sport”. 

Rispondi