Verso Juventus-Lione, Szczesny: "Siamo pronti a rimontare, CR7 farà un altro miracolo..."

6 Agosto 2020
- Di
Redazione JN
Tempo di lettura: 2 minuti

JUVENTUS SZCZESNY INTERVISTA - Quando si parla di Juventus, i primi nomi che vengono in mente sono quelli di Cristiano Ronaldo, di Paulo Dybala, di Chiellini e Bonucci. Ma c'è un altro giocatore, di cui si parla poco anche a causa della sua scarsa esposizione mediatica, altrettanto importante e decisivo: parliamo di Wojciech Szczesny, fresco vincitore del premio come miglior portiere della Serie A per la stagione 2019-20. Il numero uno polacco ha rilascato un'intervista esclusiva a Sky Sport, concentrandosi, ovviamente, sull'argomento Lione. Ecco le sue parole.

L'intervista a Szczesny: verso Juventus-Lione

"La situazione è molto simile alla partita di ritorno con l’Atletico Madrid dell’anno scorso, dove dovevamo ribaltare un risultato difficile. Faremo di tutto per riuscirci anche stavolta. Ronaldo si potrà ripetere: nelle partite delicate Cristiano fa la differenza, è pronto a fare un altro miracolo. Ritrovare ordine e motivazioni non è difficile, giochiamo per un obiettivo importante. I numeri delle ultime settimane non sono perfetti ma penso che un po’ tutti abbiamo avuto difficoltà. Noi per fortuna abbiamo vinto lo Scudetto. Siamo tutti concentrati".

Sul Lione

"Il Lione fisicamente si è dimostrato all’altezza col PSG, sembrano pronti anche loro. Vedremo poi chi arriva ai quarti di finale. Serve ritrovare lo spirito giusto, le energie. I tifosi in questi momenti ci hanno sempre aiutato, bisognerà trovare le motivazioni per ribaltare il punteggio. Le condizioni sono sempre un’incognita, è difficile poi con partite secche: non ci sono favorite. Speriamo di fare qualcosa di bello per la nostra gente e farli gioire anche in questa Champions"

Szczesny sul premio di MVP

"Il premio mi ha dato un po’ di soddisfazione, ma a dir la verità i premi individuali non sono mai stati importanti per me. Contano quelli della squadra, alzati dal nostro capitano: hanno un’importanza diversa". Il polacco ha proseguito parlando dello Scudetto: "Credo che sia stato un titolo molto difficile e strano perché il campionato è durato 13 mesi con lo stop del Coronavirus. È stato molto sofferto e un po’ sottovalutato perché vincere un campionato non è mai facile, e nove di fila sono qualcosa di straordinario".

© Copyright - Junews.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram