Allegri: "Non una bella partita dal punto di vista tecnico"

10 Novembre 2022
- Di
Redazione JN
Massimiliano Allegri sorridente in panchina prima di Verona Juventus
Tempo di lettura: 3 minuti

ALLEGRI HELLAS VERONA JUVENTUS - Dopo il successo contro l’Inter nel derby d’Italia la Juventus vince anche al Bentegodi, battendo per 0-1 l'Hellas Verona. Al termine della sfida Massimiliano Allegri si è presentato davanti ai giornalisti. Queste le sue parole ai microfoni di Sky Sport.

Il commento di Allegri su Hellas Verona Juventus

"Sicuramente non è stata una bella partita dal punto di vista tecnico ma sapevamo che quando giochi contro queste squadre che giocano a tutto campo, c'è stato il merito dei ragazzi che hanno capito e interpretato la partita. Poi è vero che potevamo fare meglio in alcuni occasioni ma già il fatto di capire come andava giocata la gara è importante per la squadra. Siamo arrivati dopo un periodo importante di fatica e i cambi ci hanno dato una mano ma ai ragazzi posso fare solo i complimenti perchè questa gara andava fatta stasera". 

Allegri sulla partita di Kean

"Si metteva sempre male, doveva crearsi lo spazio defilandosi, cosa che ha fatto meglio nel secondo tempo. Sia lui che Milik hanno fatto una grande partita nella ripresa. Ma i ragazzi sono stati bravi”.

Le parole di Allegri su Di Maria e Paredes

"Sul piano tecnico hanno fatto bene. Angel ha gestito il pallone... Poi è normale, c'è un Mondiale tra pochi giorni e qualcosa inconsciamente lasci sul campo. Non è voluto, ma è così".

Allegri sulla ricorsa al Napoli 

"Stanno facendo cose straordinarie e vincono sempre, ma è anche vero che nel calcio non puoi né vincere né perdere ogni partita. Stiamo crescendo nella mentalità, oggi è un buon risultato, ora domenica ci rimane l'ultima partita, contro una squadra importante. C'è da essere ottimisti, serenità e pazienza".

L’analisi di Allegri sulla stagione altalenante di Kean 

"Perché è un 2000, è difficile, tecnicamente è più sporco di altri, ma le qualità le ha, va alla conclusione, è un giocatore importante per le grandi squadre e se giocasse tanto farebbe tanti gol, ma quest'anno a livello mentale, a differenza di altri anni, ha un atteggiamento positivo, chili in meno e una corsa diversa ma è sempre un ragazzo. Va capito, però sta migliorando"

Allegri sul finale di partita tra Juventus e Verona

"Dispiace, in quel momento bisogna fare diversamente, Paredes doveva fare fallo e i due difensori dovevano accorciare. Per fortuna che ha fatto Alex Sandro, che non merita la multa ma un premio. Mi sarebbe dispiaciuto pareggiare, il più vicino deve far fallo, contro il Benfica abbiamo riaperto la partita per una stessa situazione". 

IL TABELLINO DI HELLAS VERONA JUVENTUS

La scelta di far giocare Perin

"Szczesny ha giocato 12 gare, Perin stava bene ed era giusto giocasse lui".

Le scelte di modulo di Allegri con il rientro di Pogba, Chiesa e Di Maria

"In questo momento non ci sto pensando, le soluzioni vanno trovate quando ci sono i problemi. Poi i giocatori non solo delle macchine, Pogba è 7 mesi che non gioca, Chiesa 10 mesi e si è fermato anche oggi, i nostri al Mondiale non so come torneranno e sicuramnete molti di loro arriveranno ai quarti, Bisogna preparare gara dopo gara e ora penseremo alla Lazio".

Le parole di Allegri su Hellas Verona Juventus in conferenza stampa

Allegri si è presentato in conferenza stampa al termine di Verona Juventus. Queste le sue dichiarazioni

"È stata una partita sporca, brutta tecnicamente, i ragazzi son stati bravi a interpretarla. Il Verona non merita la classifica che ha, lo abbiamo visto contro Milan e Roma, quindi uscire con la vittoria è un bel risultato".

Arrabbiatura di Allegri nel finale di Verona Juventus

"L'espulsione di Alex Sandro vale un gol, è stato molto bravo. Capita di prendere dei cross in certi momenti, ma stasera contava vincere".

Allegri: “Se è un ritorno all'antico corto muso? Se questo è all'antica va benissimo così”

"Se questo è all'antica va benissimo così. Abbiamo vinto anche 3-0. In questo momento trovare energie fisiche e mentali non è facile: alla ripresa avere dei cambi sarà importante, ora dobbiamo finire con uno scontro diretto nel quale cercheremo di fare il meglio possibile".

La Juventus torna a vincere

"Il calcio è fatto di situazioni, a livello mentale abbiamo trovato un equilibrio soprattutto nel giocare certi tipi di partite. Abbiamo giocato ogni tre giorni, la condizione l'abbiamo trovata perché abbiamo lavorato bene in estate. Bisogna guardare in avanti, domenica sera avremo una partita difficilissima contro una squadra forte, e quindi ci sarà bisogno di tutti".

Seguici Su

Virgilio Degiovanni - From Hell to MetalandHomo Ethicus OeconomicusIl Salotto del CalcioVirgilio Degiovanni - From Hell to MetalandCorriere VinicoloProdotti GiuridiciAdvepa - 3D For Business

Approfondimenti

© Copyright - Junews.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram