Caso Messi, è giallo sulla clausola da 700 milioni: intanto il giocatore non si presenta alle visite mediche...

30 Agosto 2020
- Di
Redazione JN
Tempo di lettura: < 1 minuto

MESSI BARCELLONA RASSEGNA STAMPA – Sta diventando il caso dell'estate, e forse diventerà la controversia del decennio. Parliamo di Messi e del suo burrascoso divorzio dal Barcellona. Da quando il fuoriclasse argentino ha comunicato ufficialmente al Barça l’intenzione di rescindere unilateralmente il contratto, è un continuo susseguirsi di colpi di scena. Dopo aver marcato visita ieri alla Ciudad Deportiva, dove la Pulga avrebbe dovuto sottoporsi ai tamponi obbligatori in vista degli allenamenti, ecco la clamorosa rivelazione domenicale. Non ci sarebbe alcuna clausola obbligatoria da 700 milioni sul contratto della Pulga. Vediamo nel dettaglio cosa sta accadendo.

Messi-Barcellona, esiste davvero la clausola?

Nell’annunciato muro contro muro tra giocatore e società, emerge un’indiscrezione che può stravolgere lo scenario, facendo pendere la bilancia dalla parte dell’argentino. L’emittente Cadena Ser ha infatti analizzato l’ultimo contratto firmato da Messi col Barça, datato 2017. Accordo in cui, per un cavillo contrattuale, non sarebbe prevista obbligatoriamente alcuna penale da 700 milioni. L’astronomica cifra da versare sarebbe solo un’opzione, senza i crismi di un vincolo vero e proprio. Se tale notizia fosse confermata, cambierebbero tutti gli scenari sulle possibili destinazioni dell'argentino. In teoria potrebbe rientrare in gioco anche l'Inter, grazie ad una complicata ma possibile caccia agli sponsor che finanzierebbero l'operazione.

© Copyright - Junews.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram