Pirlo in conferenza stampa: "Ho tante certezze e pochi dubbi. Aspettiamo il centravanti ma senza fretta: difficile possa essere Suarez..."

19 Settembre 2020
- Di
Redazione JN
junews-juventus-pirlo-andrea-allenatore-juventus
Tempo di lettura: 3 minuti

PIRLO JUVENTUS CONFERENZA STAMPA - Andrea Pirlo, il nuovo tecnico bianconero, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match d'esordio contro la Sampdoria. Ecco le parole del debuttante più prestigioso della storia delle panchine bianconere.

Pirlo in conferenza stampa: verso Juventus-Sampdoria

"Io sto bene, l'importante è che stiano bene i ragazzi domani. Abbiamo fatto una settimana di lavoro importante per prepararci a questa partita. Giocatori a disposizione ne ho abbastanza per poter disputare la gara di domani, degli infortuni di Dybala e de Ligt sapevamo già all'inizio della stagione. Dybala sta recuperando piano piano, mentre de Ligt starà ancor aper un po' fuori. Per adesso abbiamo provato qualcosa col Novara, anche questa settimana abbiamo provato soluzioni diverse. Purtroppo ieri ci è venuto a mancare Alex Sandro e quindi per domani valuteremo chi mettere in quella posizione. Abbiamo svariate possibilità, poi domani abbiamo tutto il giorno per poter decidere gli undici iniziale".

Le aspettative di Pirlo su Juventus-Sampdoria

"Vorrei vedere quello che abbiamo preparato fin dall'inizio, un atteggiamento positivi, padronanza del campo, la ricerca continua della palla anche in fase di aggressione, quelle sono le cose principali sulle quali abbiamo lavorato questo mese. Lo stiamo facendo bene, ci vorrà tempo, perchè anche il tipo di allenamento è cambiato, però vedo che già negli ultimi giorni qualcosa è entrato in testa, è un input che  deve scattare immediatamente nel campo e lo stiamo facendo abbastanza bene. Non devo scuotere nessuno, inizia una stagione nuova, si parte da zero, quindi dobbiamo avere la voglia e la ferocia di raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. Sarà un discorso soprattutto per fargli capire che è finito un anno da Campioni d'Italia e ne inizia un altro dove bisognerà raggiungere lo stesso obiettivo. Si parte da zero come tutti gli altri. Dobbiamo partire bene, perchè chi parte bene è già avvantaggiato".

Sulla sua preparazione del match

"Dubbi non ne ho. Certezze tante, sono alla Juventus, alleno una squadra di campioni, quindi questa è la certezza più grande che ho. Mi sono inserito benissimo in questo ambiente, è stato facile, però adesso inizia il campionato, iniziano le partite vere e la certezza è che alleno una squadra forte. Io sono qua non per far vedere le diversità che ci devono essere tra la mia Juventus e quella dell'anno passato, ho le mie idee, Sarri ha le sue idee, in certe situazioni possono essere anche simili, però io porto avanti la mia idea di calcio: come avevo già detto, voglio vedere un calcio aggressivo, voglio vedere la padronanza del gioco, ma lo era lo stesso quella di sarri. Però non deve essere la Juve di Pirlo diversa da quella di Sarri. Sono due culture magari diverse, però gli obiettivi devono essere gli stessi".

Pirlo sulla condizione della squadra

"Problemi non ne trovo di così gravi. E' stato un precampionato corto per tutti, c'è stata poca possibilità di stare insieme, magari di preparare qualche amichevole in più, però lo è stato per noi, lo è stato anche per le altre squadre. Ci ha fatto comodo il fatto che dei ragazzi siano andati in Nazionale perchè almeno hanno fatto qualche partita, hanno messo minutaggio nelle gambe, quindi quando sono tornati giovedì scorso erano già abbastanza allenati. E' un precampionato diverso dal solito, ma sarà una stagione diversa dalle altre per tutti. Andremo incontro a tante partite in pochissimi giorni, ma dovremo prepararci per questo. Sono tutti a disposizione, sicuramente Kulusevski e Pellegrini conoscono già il campionato italiano, perchè hanno disputato già campionati di Serie A, mentre Arthur viene dalla Liga spagnola e quindi magari deve aver eun po' più di tempo per conoscere sia il tipo di allenamento che il tipo di campionato. Quindi siamo qua per dare tempo a tutti, non diamo giudizi affrettati. Saranno a disposizione come gli altri".

Pirlo e il mercato della Juventus

"Il centravanti lo stiamo aspettando tutti, però il mercato è lungo, è partito da poco, ci sono problemi per qualsiasi squadra ad avere i giocatori. Per cui siamo sereni, siamo contenti dei giocatori che abbiamo a disposizione, poi in futuro speriamo che arrivi anche il centravanti, ma non abbiamo fretta. Suarez? E' difficile perchè guardando quello che è successo, guardando anche i tempi più che altro per avere il passaporto, so che saranno lunghi, quindi è difficile che possa essere il centravanti della Juventus".

Seguici Su

Virgilio Degiovanni - From Hell to MetalandHomo Ethicus OeconomicusIl Salotto del CalcioVirgilio Degiovanni - From Hell to MetalandCorriere VinicoloProdotti GiuridiciAdvepa - 3D For Business

Approfondimenti

© Copyright - Junews.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram