Sarri in conferenza stampa: "Lazio? Abbiamo sempre fatto fatica con loro. Non temo l'esonero: voglio onorare il mio contratto con la Juve"

19 Luglio 2020
- Di
Redazione JN
Tempo di lettura: 2 minuti

JUVENTUS LAZIO SARRI CONFERENZA STAMPA - Il tecnico della Juventus, Maurizio Sarri, ha parlato del match di campionato che la sua squadra giocherà domani sera all'Allianz Stadium alle ore 21.45 contro la Lazio. Queste le sue parole in conferenza stampa.

La conferenza stampa di Sarri: su Juventus-Lazio

"La Lazio ha fatto una grandissima stagione. Sono una grande squadra, anche se sta affrontando un momento negativo può nella singola partita trovare la gara da grande squadra. È una partita la cui difficoltà si commenta da sola. È una squadra forte contro cui noi abbiamo sempre fatto fatica".

Sarri, il momento della Juventus

"Hai mai chiesto a un pilota di Formula 1 se ha paura della velocità? Ci sono dei rischi che sono connessi col mestiere. La vivo con serenità sapendo che il mio mestiere è questo. Va tutto bene se vinci, va tutto male se perdi. La logica conseguenza sono le critiche all’allenatore. Non bisogna avere paura. Se fai questo mestiere non ne devi avere. La squadra è abituata a lottare per questi traguardi quindi da quel punto di vista dovrebbe dare ampie garanzie. Poi stiamo vivendo un momento mai vissuto nei 110 anni di storia del calcio e che sta creando difficoltà ulteriori alle partite un po’ per tutti. Il momento è questo e dobbiamo giocare. Mentalmente i giocatori dovrebbero essere pronti a questi periodi, sono situazioni che vivono da anni e per loro dovrebbe essere normale".

Sulla sua condizone personale

"Io ho un contratto e per quanto mi riguarda lo voglio onorare a tutti i costi. Il mio futuro è domani nel senso che qui bisogna pensare alle singole partite e non ai prossimi 12 mesi, In questo momento la testa deve essere sulle prossime partite. Poi tanto nel calcio tutto il resto sono conseguenze, nella testa dobbiamo avere solo la Lazio".

La conferenza stampa di Sarri: il cammino della Juventus

"Abbiamo incontrato tre squadre in grandi condizioni, i risultati lo dimostrano. Stiamo assistendo a partite strane che girano in maniera incomprensibile, se ne stanno vedendo tante. Due giorni fa stavo vedendo la Serie B e c’erano due partite che a 25 minuti dalla fine erano 2-0 e poi sono finite 2-4. È una difficoltà per tutti, giochiamo in un’anomalia. In più abbiamo trovato squadre con un livello di organizzazione altissimo. Giocare in questo momento con Atalanta e Sassuolo credo sia difficile per tutti".

Sulle scelte di formazione in vista di Juventus-Lazio

"Bentancur, De Ligt e Bonucci hanno fato lavori differenziati negli ultimi due giorni. Oggi li rimettiamo in gruppo e vediamo le reazioni. Chiellini è fermo per qualche giorno, quello più indietro è lui rispetto agli altri tre. Vediamo domani chi è pronto per giocare, abbiamo soluzioni alternative in caso. Possiamo giocare avanti con Douglas Costa o con Cuadrado, vediamo quale soluzione scegliere. Però poi diventa un discorso di quello che riusciamo a fare nella fase difensiva, di creare presupposti perché la linea difensiva sia poco esposta".

© Copyright - Junews.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram