Serie A, i club uniti contro i Playoff: la FIGC, che manterrà l’algoritmo, è pronta al dietrofront

3 Giugno 2020
- Di
Redazione JN
Tempo di lettura: < 1 minuto

SERIE A PLAYOFF FIGC ALGORITMO – I club di Serie A marciano uniti e compatti contro l’ipotesi PlayoffPlayout. Questo emerge dalle indiscrezioni riportate oggi da La Gazzetta dello Sport in merito alla riunione che domani il Presidente della FIGC, Gabriele Gravina, avrà con tutte le componenti federali in vista del Consiglio dell’8 giugno. Un vertice dove probabilmente verrà depennata, dalla lista delle ipotesi praticabili, proprio la formula tipica degli sport americani e fatta propria dalla Serie B ormai da diversi anni. Rimane in piedi l’idea dell’algoritmo: rivisitato, rivisto e spiegato come ha fatto la Rosea nell’articolo di oggi.

Serie A, l’algoritmo non porterà all’assegnazione dello Scudetto

Domani Gravina spiegherà come funziona in concreto il meccanismo aritmetico dell’algoritmo. La cristallizzazione della classifica potrà portare a promozioni, retrocessioni, piazzamenti europei, ma non all’assegnazione dello Scudetto. Il suddetto algoritmo entrerebbe in gioco solo dopo aver disputato almeno due giornate. E, comunque, soltanto in caso di nuovo stop con un diverso numero di partite disputate tra le varie squadre. In caso di stop con egual numero di match giocati, infatti, varrà la classifica cosi com’è. In sostanza, nessuno può in alcun modo essere superato da chi è dietro. L’unica casistica di applicazione dell’algoritmo in caso di stop a pari punti sarà quello in cui una stessa posizione di classifica deve determinare un piazzamento europeo o un posto in Serie B. Questo per evitare spareggi che per definizione non potrebbero mai essere disputati sul campo.

© Copyright - Junews.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram