junews-juventus-marino-pierpaolo-direttore-area-tecnica-udinese
LaPresse

UDINESE JUVENTUS MARINO – Sembra di essere tornati al calcio di una volta, almeno a giudicare dalle dure parole rilasciate ai microfoni di Sky Sport da Pierpaolo Marino, il direttore dell’area tecnica dell’Udinese. Il quale fa direttamente riferimento a vecchie pratiche che venivano messe in atto – a suo dire – per esercitare pressioni sull’arbitro. L’obiettivo dei suoi dardi avvelenati sono i dirigenti della Juve, protagonisti di un episodio controverso alla fine del primo tempo del match della Dacia Arena.

Udinese-Juventus, le dure parole di Marino

“Una punizione a favore nostro è stata trasformata in un rigore per Ronaldo. Qua l’ingenuità è dell’arbitro che concede una punizione del genere ma la cosa che non mi è piaciuta è che la Juventus ha esercitato una vera e propria pressione sull’arbitro. Alla fine del primo tempo ho visto Paratici ed altri dirigenti della Juve protestare veementemente contro Chiffi per un presunto recupero non concesso. Ma direi che alla fine della prima frazione non è il caso di fare tutta questa confusione. Tutto questo ha portato a un secondo tempo in cui Chiffi non è stato più quello del primo tempo. E questo lo devo dire a tutela della squadra e di tutta la società. Abbiamo dominato la Juventus sia nel primo che nel secondo tempo e abbiamo controllato agevolmente la partita, facendo anche un gran pressing. Abbiamo giocato una gara spettacolare, una delle migliori che abbiamo giocato in casa”.

Rispondi