Le PAGELLE di Bologna-Juventus 3-3: dal niente al tutto in 8'

20 Maggio 2024
- di
Martino Cardani
Condividi:
La Juventus esulta contro il Bologna
Tempo di lettura: 2 minuti

BOLOGNA JUVENTUS PAGELLE- Partita inspiegabile della Juventus a Bologna. La formazione di Montero naufraga per 75 minuti, quindi rimonta da 3-0 a 3-3 in 10. la squadra mostra tutte le debolezze fisiche e mentali evidenziate durante la gestione di Mister Allegri, palesando la necessità di una pausa di riflessione. Si salva il solito Chiesa, oltre ai subentrati. Ecco le pagelle della Vecchia Signora.

I voti della Juventus contro il Bologna nelle pagelle della redazione

SZCZESNY, 5.5- Incolpevole sui gol del Bologna, ma non si può essere sufficienti quando si raccoglie la palla per tre volte dalla propria porta. COLPITO.
BREMER, 4.5- Difesa da horror quella della Juventus stasera. Manca la concentrazione giusta per affrontare una partita di alto livello, come quella che richiede questo Bologna. BUCATO.
GATTI, 4- Troppo brutto per essere vero, stasera. Ruvido e deciso, ma mai preciso. ASSENTE.
(YILDIZ, 7- Premia il coraggio di Montero, trovando il gol del pareggio con una bella conclusione da lontano).
DANILO, 4.5- Il capitano, pilastro della Juve anche senza Allegri, fa acqua. Proprio come la serata di Bologna, sotto un nubifragio. Fuori tempo, nervoso, irriconoscibile. MAH.
CAMBIASO, 4.5- Sarà l'emozione di tornare in quella che è stata la sua casa? Sta di fatto che gioca una partita brutta, opaca. Succede. Anche perché, durante la stagione, è sempre stato tra i migliori. SPENTO.
(WEAH, 5.5- Ci mette corsa e volontà. Niente di straordinario, ma con discreto animo).
LOCATELLI, 4.5- Il motore gira a vuoto e, una delle cause, è lui. Vedremo se con un nuovo allenatore e, forse, con nuovi schemi, cambierà anche il suo rendimento. INGOLFATO.
RABIOT, 5- Evanescente e nervoso. Non sembra una partita di fine stagione e, per lo meno, dimostra orgoglio e volontà di difendere i colori della Vecchia Signora. COMBATTENTE.
(FAGIOLI, 6- Bentornato).
MIRETTI, 4.5- Il centrocampo è il reparto in cui la Juventus soffre di più in assoluto. Lui è l'emblema di questa sofferenza. NAUFRAGATO.
(ALCARAZ, 5.5- Tanta volontà, poca precisione).
ILING-JR., 5.5- Alterna momenti di discreta spinta verso l'area del Bologna ad altri di difficoltà. Stessa cosa in fase difensiva. Può tornare quello che aveva stupito l'anno scorso. PROPOSITIVO.
CHIESA, 6.5- Recupera una grande quantità di palloni e cerca di smistarli sempre verso il compagno che può essere più pericoloso. Trova il gol su errore del Bologna, ma è bravo a essere cinico. VIVACE.
VLAHOVIC, 4.5- Dalla prestazione scintillante di Roma alle fatiche di Bologna. Questa è la fotografia di non poche partite di Dusan in stagione. INSPIEGABILE.
(MILIK, 7- Entra e gli basta poco per fare male. Punizione bella, solita convinzione).

MONTERO, 7- Non facile la sua posizione. La Juventus entra scarica e scossa: tra la vittoria della Coppa Italia e l'esonero di Mister Allegri la squadra sembra davvero proiettata alla fine della stagione. Il Mister azzecca i cambi, con discreto coraggio.

Martino Cardani

Seguici Su

Logo facebookLogo InstagramLogo X Twitter
Banner Castelfalfi | visita Le VilleImmagine del banner Fashion Design Mateverse Show di Swiss-ITMImmagine del banner per il corso di Fashion Designer di Swiss ITM
Banner con il logo dei servizi Discrod SgravotechAdvepa 3D For Business

Approfondimenti

Logo facebookLogo InstagramLogo X Twitter
© Copyright - Junews.it
chevron-down