E intanto Suarez ha passato l'esame d'italiano: "Io alla Juve? Possibile..."

18 Settembre 2020
- Di
Redazione JN
junews-juventus-suarez-luis-calciomercato-barcellona
Tempo di lettura: 2 minuti

CALCIOMERCATO JUVENTUS SUAREZ DZEKO - Il primo passo è stato compiuto: Luis Suarez ieri ha superato brillantemente la prova d'italiano che era chiamato a sostenere in vista dell'ottenimento della cittadinanza italiana: il famoso passaporto, sul quale pesano i tempi di rilascio per il tesseramento. La Juve, come vi abbiamo recentemente raccontato in questo articolo, è prossima all'acquisto di Edin Dzeko. Ma non è detto che abbia definitvamente abbandonato la pista Suarez (leggi qui). La Gazzetta dello Sport oggi in edicola ha raccontato la giornata universitaria del Pistolero, riportando una frase dell'attaccante che non esclude scenari clamorosi.

Calciomercato, la giornata di Suarez: il Pistolero spera ancora nella Juventus

L'esame si è svolto con la presentazione e la successiva discussione di una tesina scritta. Non ci sarebbe stato nessun test scritto: il calciatore ha superato la prova con relativa velocità (circa 20-30'). Suarez si sarebbe mostrato già un buon conoscitore della nostra lingua. Certamente avvantaggiato dal fatto che la moglie parli benissimo italiano avendo origini friulane, Suarez non avrebbe mostrato la benché minima tensione davanti agli esaminatori. All'esterno della Palazzina Lupatelli, sede dell'Università degli Stranieri di Perugia, c'era la folla delle grandi occasioni: nemmeno fosse venuto a parlare Bill Gates, insomma.

Suarez: quella frase che lascia intendere che...

Tanti i tifosi juventini accorsi a Perugia per vedere da vicino l'attaccante dei loro sogni. Ad una delle tante domande sulla sua possibilità di vestire la maglia bianconera, Suarez avrebbe risposto con un "Si, è possibile". Lasciando così aperta la speranza di vederlo accanto a CR7 e Dybala per un attacco da sogno. E Dzeko? Il bosniaco arriva, forse già oggi, questo è sicuro. Ma la sua presenza potrebbe non escludere quella del Pistolero. Il quale subito dopo l'esame è tornato a Barcellona per sbrigare altri tipi di pratiche: quelle economiche, legate alla buonuscita che lui pretende ma che il Barcellona non vuole concedere. Il tutto con l'ostacolo del passaporto e con la difficile decisione che la Juve deve prendere: se arriva Suarez andrebbe ceduto Dybala. Operazione difficile per vari motivi: tecnici, economici e di tempi, anche qui. Non resta che attendere cosa possa succedere da qui al 5 ottobre.

Seguici Su

Virgilio Degiovanni - From Hell to MetalandHomo Ethicus OeconomicusIl Salotto del CalcioVirgilio Degiovanni - From Hell to MetalandCorriere VinicoloProdotti GiuridiciAdvepa - 3D For Business

Approfondimenti

© Copyright - Junews.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram