Le PAGELLE di Juventus-Lazio 2-0: respira Allegri, benissimo Vlahovic e Chiesa

3 Aprile 2024
- di
Martino Cardani
Condividi:
Chiesa e Vlahovic festeggiano insieme
Tempo di lettura: 2 minuti

JUVENTUS LAZIO PAGELLE COPPA ITALIA- La Juventus torna alla vittoria: 2-0 alla Lazio nella semifinale di andata della Coppa Italia 2024. Bene il secondo tempo, dopo un primo iniziato forte ma terminato in modo contratto. Ottimi Vlahovic, Chiesa e Cambiaso. Ecco i voti della Juventus nelle pagelle della redazione.

I voti della Juventus contro la Lazio nelle pagelle della redazione

PERIN, 5.5- Unico motivo di questo voto negativo è la superificialità con cui sbaglia a leggere la traiettoria del colpo di testa di Luis Alberto. Che avrebbe potuto costare cara. FORTUNATO.
GATTI, 6- Ci mette la solita voglia e la solita fisicità, riuscendo anche a farsi vedere pericoloso dalle parti di Mandas. Peccato per l'ammonizione, che lo escluderà dalla semifinale di ritorno. Segni di ripresa dopo un periodo non facilissimo. RITROVATO.
BREMER, 6- Meglio la ripresa che gli vale la sufficienza. Maluccio il primo tempo. Non tanto per errori in marcatura (la Lazio, a dire il vero, non fa molto), quanto in fase di impostazione. Dall'emblema di una Juventus impaurita e imprecisa, cresce nella ripresa. TIMIDO.
DANILO, 6.5- Vedi Danilo, aggiungi un po' di personalità e sottrai qualche errore. Torna a guidare una difesa bianconera che pare affidabile. SOLIDO.
KOSTIC, 6.5- Primo tempo timido, anche se non negativo. Secondo tempo decisamente positivo, con voglia di fare e coraggio. Lampi dell'esterno che fu. Può essere importantissimo per il finale di stagione bianconero. IN CRESCITA.
(ALEX SANDRO, S.V.).
LOCATELLI, 6- Ancora qualche problema in fase di impostazione, tra lentezza di esecuzione e imprecisioni (sottolineate dai fischi dello Stadium). Meglio in quella di interdizione e di rifinitura, con anche un'occasione importante verso la porta di Mandas. ALTI E BASSI.
RABIOT, 6.5- Qualche lampo di gioco e di idee alternato a momenti di assenza ingiustificata dal campo e dalla manovra bianconera. Copre bene, ma non benissimo, attacca bene, ma non benissimo, imposta bene, ma non benissimo. Insomma, si può fare qualcosa in più. SUFFICIENTE.
MCKENNIE, 6.5- Il migliore, a nostro parere, tra i tre centrali nella mediana della Juventus. Sa correre, verticalizzare, allargarsi e servire i compagni. Cresciuto tantissimo nel corso della stagione, non stupisce più. PILASTRO.
(ALCARAZ, S.V.).
CAMBIASO, 7- Si guadagna un rigore che viene negato alla Juventus con un'interpretazione quanto meno discutibile e serve a Chiesa l'assist per il vantaggio, importantissimo. Tra le note più positive di tutta la stagione. IMPORTANTE.
(WEAH, S.V.).
CHIESA, 7- Può e deve essere fondamentale in questa Juventus. Con lo Stadium che lo applaude a scena aperta al momento dell'uscita dal campo. C'è tanto, ancora, da fare insieme. Gol importantissimo per svoltare la partita e, speriamo, il finale di stagione. DECISIVO.
(YILDIZ, 6.5- Entra e inventa calcio, dando velocità e voglia ai bianconeri).
VLAHOVIC, 7.5- Gol strepitoso. Quando gioca lui, piaccia o non piaccia, la Juventus segna molto di più e, di solito, vince. Non male per un attaccante troppo spesso criticato per "non essere abbastanza". IMPRESCINDIBILE.
(KEAN, S.V.).

ALLEGRI, 6.5- La Juventus parte bene, poi rallenta dopo l'episodio del rigore negato. La mano dell'allenatore si vede nell'intervallo quando, probabilmente trova la chiave giusta con i suoi giocatori. Che rientrano decisi e cinici. Vincono la partita, riconquistano lo Stadium e si candidano per la finale.

Seguici Su

Logo facebookLogo InstagramLogo X Twitter
Immagine del banner per la tenuta di CastelfalfiImmagine del banner Fashion Design Mateverse Show di Swiss-ITMImmagine del banner per il corso di Fashion Designer di Swiss ITM
Banner con il logo dei servizi Discrod SgravotechAdvepa 3D For Business

Approfondimenti

Logo facebookLogo InstagramLogo X Twitter
© Copyright - Junews.it
chevron-down