La rivoluzione di Pirlo: tra senatori ed Under 30, sono in sette a rischio partenza

10 Agosto 2020
- Di
Redazione JN
Tempo di lettura: < 1 minuto

PIRLO JUVENTUS CALCIOMERCATO - Quella di Andrea Pirlo alla Juve è sicuramente una sfida affascinante, per lui e per la stessa società bianconera. Il nuovo corso juventino non deve gettare al vento quello di buono che è stato fatto con Sarri né le qualità di un gruppo che comunque si è dimostrato vincente. Ma tutti sanno, alla Continassa e negli alti uffici dirigenziali, che di cambiamenti ce ne saranno eccome. A partire dalla rosa a disposizione del tecnico. La Gazzetta dello Sport avanza delle ipotesi su alcuni giocatori che potrebbero non far più parte del progetto bianconero.

L'era Pirlo inizierà con delle cessioni eccellenti

I primi nomi che il quotidiano milanese tira in ballo in vista di una probabile partenza sono quelli di Matuidi e di Gonzalo Higuain. Il primo era già scivolato in seconda fila nell'ultimo periodo Sarriano, e difficilmente troverebbe spazio nell'idea di calcio di Pirlo. Il francese potrebbe a breve accasarsi all'Inter Miami, società della MLS che vanta David Beckham tra i suoi proprietari. El Pipita, già in bilico a causa di problemi personali che ne avrebbero potuto condizionare il sentirsi ancora coinvolto e motivato nel progetto, è anch'esso destinato a partire. Non è da escludere un addio al calcio, come più volte ipotizzato. Tra i senatori in procinto di abbandonare la barca cì anche Sami Khedira, la cui particolare situazione contrattuale - ingaggio molto alto, ndr - ne potrebbe rendere difficile la vendita. E poi ci sono una serie di Under 30 che a vario titolo, per infortuni o scarso rendimento o una concausa di motivazioni, non rientrano nella Juve del futuro. Parliamo di Douglas Costa, Bernardeschi, Rugani e Mattia De Sciglio.

© Copyright - Junews.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram