Pirlo chiama Dzeko: la nuova Juve corre sul filo della fluidità tattica

30 Agosto 2020
- Di
Redazione JN
Tempo di lettura: < 1 minuto

JUVENTUS PIRLO DEZKO - Andrea Pirlo e il suo marchio. Il novello allenatore bianconero giorno dopo giorno dimostra di aver preso veramente sul serio il ruolo affidatogli, e da consumato manager padrone della situazione, muove i fili della sua nuova creatura. Lo aveva già fatto con Gonzalo Higuain, assumendosi la responsabilità di una decisione forte, che comunque obbliga la società a trovare una soluzione. E lo ha fatto ieri, telefonando ad Edin Dzeko, il suo obiettivo numero uno per l'attacco bianconero. La Gazzetta dello Sport descrivenel dettaglio la strategia di Pirlo.

Pirlo-Dzeko,filo diretto per una Juve fluida

In attesa che l'affare Juve-Dzeko si sblocchi - la Roma è in attesa di definire il passaggio di Milik in giallorosso come sostituto del bosniaco, ndr - Pirlo si è portato avanti col lavoro. Una chiamata utile sia per mettere un altro tassello nella testa del centravanti, la cui decisione di lascare Roma rimane sofferta, sia per spiegare nel dettaglio com funzionrà il super tridente con Dybala e Ronaldo. Nella Juve fluida e camaleontica che Pirlo ha in testa, Dzeko potrebbe fungere da partner di CR7 in un 3-4-1-2 che vedrebbe la Joya dietro i due bomber, oppure da punta centrale nel 4-3-3. In quest'ultimo caso ai lati agirebbe il Dybaldo, la cui presenza sarà fissa anche nel caso in cui si dovesse giocare col 4-3-1-2. Qui però, potrebbe essere Dzeko ad agire da falso nueve dietro i due fenomeni bianconeri. Tante soluzioni insomma, ma tutte di qualità.

© Copyright - Junews.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram