Pjanic: "Potevo arrivare alla Juventus due anni prima ma ho preferito non bruciarmi. La Champions è il nostro obiettivo"

6 Maggio 2020
- Di
Redazione JN
Tempo di lettura: < 1 minuto

JUVENTUS PJANIC - Miralem Pjanic, il faro del centrocampo bianconero, è intervenuto in diretta Instagram assieme a Sonny Anderson, preparatore atletico ai tempi della sua esperienza francese con la maglia del Lione. Ecco le parole del centrocampista bosniaco.

Pjanic e l'approdo alla Juventus

"Sono molto contento di tutto quello che ho fatto. Tutti gli anni che ho giocato è stato per vincere dei titoli ogni giorno. E nella mia carriera, quando ci ripenso, non ho mai voluto saltare le tappe, volevo restare con i piedi per terra. Sapevo quali sfide potevo affrontare e quali no. Sarei potuto arrivare alla Juventus due anni prima. Ho pensato che sarei stato tra i migliori dell'epoca. C'erano Pirlo, Pogba, Vidal, e gli altri eccezionali, funzionavano a meraviglia. Entrare direttamente in quel contesto sarebbe stato complicato per me. Per me era meglio rimanere alla Roma con Rudi Garcia. Eravamo una bella squadra, forte, ma non come la Juventus. Avevano un ottimo ambiente. Poi mi sono detto che era arrivato il momento di entrare nel mondo Juve".

Sul prestigio della Juventus

"Quando entri nello spogliatoio e vedi i nomi delle leggende, vedi che questo club ha una storia: c’è il dna della vittoria in tutto. Questa società rappresenta la perfezione, vince perché funziona più degli altri".

Pjanic e il sogno Champions League

"L’obiettivo della Juventus sarà quello di vincerla. Avremo bisogno anche di un po’ di fortuna per avere la squadra al completo. Siamo una delle 5-6 che vogliono portarla a casa".

© Copyright - Junews.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram