Verso Juventus-Lazio, cosa è cambiato a 7 mesi di distanza dalla Supercoppa

19 Luglio 2020
- Di
Redazione JN
Tempo di lettura: < 1 minuto

JUVENTUS LAZIO RASSEGNA STAMPA - É ufficialmenente scattato il countdown per Juventus e Lazio. Le due squadre si affronteranno domani all’Allianz Stadium per la 34ª giornata di Serie A. Quello che doveva essere lo scontro Scudetto, si è trasformata in una partita in cui le due compagini hanno obiettivi diversi. I bianconeri possono virtualmente chiudere il discorso campionato, guadagnando due punti sull'Atalanta e tenendo per lo meno alla stessa distanza l'Inter, impegnata oggi all'Olimpico contro la Roma. La squadra di Inzaghi è alla ricerca disperata di punti - ne ha totalizzato 1 nelle ultime 4 partite, ndr - e vuole assicurarsi un posto in Champions quanto prima.

Juventus-Lazio, cosa è cambiato negli ultimi 7 mesi

Il Corriere dello Sport pone l'accento sulle differenze rispetto alla situazione di 7 mesi fa, quando a Ryadh i bianconeri uscirono con le ossa rotte dalla finale di Supercoppa Italiana. La Lazio era bella e pimpante, la Juve zoppicava e non convinceva. Oggi, per certi versi, la situazione si è capovolta. Di diverso innanzitutto c’è la condizione dei due bomber. Immobile, ancora capocannoniere della Serie A, ha segnato solo 2 gol nel post lockdown. Ronaldo, invece, viaggia ad una media di un centro a partita e ora insidia il biancoceleste a una sola lunghezza in classifica marcatori. Anche il modo di giocare dei bianconeri è cambiato, con Dybala di nuovo al centro del gioco in un tridente formato da lui, CR7 e il ritrovato Bernardeschi, assente contro la Lazio per squalifica. A proposito di assenze, sono tante quelle che hanno dilaniato la rosa di Inzaghi da quando il campionato è ripartito. Anche per domani il tecnico avrà difficoltà a schierare il suo undici migliore.

© Copyright - Junews.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram