Moggi: "Il DNA bianconero si è dissolto a causa dei troppi stranieri..."

24 Maggio 2022
- Di
Arianna Botticelli
Tempo di lettura: < 1 minuto

MOGGI DNA JUVENTUS RASSEGNA STAMPA - Queste le parole di Luciano Moggi, espresse sulle pagine di Libero in merito alla stagione della Juventus e al campionato di Serie A in generale.

Serie A, l'opinione di Luciano Moggi sulla stagione della Juventus

"Il Milan è campione d’Italia perché racchiude in sé tutti questi presupposti: nell’ambiente c’è stima ed empatia. Esiste il dirigente altamente carismatico e credibile: Maldini. Ha nello spogliatoio un giocatore altrettanto carismatico, Ibrahimovic, che ha vinto dovunque sia andato, a far da chioccia ai tanti giovani, insegnando loro l’arte di vincere. C’è un allenatore, Pioli, umile quanto bravo condottiero di una ciurma di giovani, ai quali sta facendo indossare una maglia pesante senza farne sentire il peso. Ha vinto insomma la squadra con più attributi duellando testa a testa con l’Inter, più qualitativa in certe zone del campo, ma meno continua in alcuni momenti topici. Mentre la Juve, se avesse battuto all’Allianz l’Inter (come meritava), avrebbe probabilmente fatto qualcosa in più del quarto posto. Ormai il DNA juventino si è dissolto forse a causa dei troppi stranieri che in essa trovano spazio".

© Copyright - Junews.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram