Il nuovo corso del mercato Juve: stop alle spese pazze, si lavora sugli scambi

17 Maggio 2020
- Di
Redazione JN
Tempo di lettura: < 1 minuto

CALCIOMERCATO JUVENTUS RASSEGNA STAMPA - Il Direttore Sportivo Fabio Paratici lo aveva già detto qualche settimana fa: il calciomercato cambierà, si dovrà lavorare più sugli scambi che sugli acquisti con grande esborso di cash, e si dovranno valutare prestiti di lunga durata, magari biennali. Detto e (quasi) fatto. Con delle possibili eccezioni alla finestra - il sogno Pogba su tutti, ndr - la Juventus sta tenendo fede alle oculate valutazioni del suo dirigente. Il paradigma dell'acquisto perfetto è il brasiliano Arthur, come riportato oggi da La Gazzetta dello Sport: un giovane fià affermatro con contratto da 3,5-4 milioni annui. Un investimento per il futuro, ma che dà delle garanzie anche nel presente.

Le nuove strategie della Juve

Il club, riporta sempre la Rosea, vuole evitare nuovi casi Rabiot: il francese ha firmato un contratto il cui peso non è stato certo ripagato dalle prestazioni, almeno per ora. L’intesa tra club e squadra per la riduzione dei compensi di marzo, aprile, maggio e giugno ha permesso di recuperare 90 milioni sul bilancio del 2019-20, ma la crisi economica del Coronavirus ha comunque rallentato la crescita economica del club. Si deve leggere in quest'ottica anche la probabile rinuncia a Pjanic. Che la Juve punta comunque a sostituire con lo stesso Arthur appunto, e le possibili cessioni di Douglas Costa e del succitato Rabiot.

© Copyright - Junews.it
chevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram